Furto in ospedale

Erano le 16.30 di ieri, 13 febbraio, quando l’operatore Fi.Fa. Security in servizio all’Ospedale di Fermo veniva inviato all’interno dell’ambulatorio di Gastroenterologia del Professore Macairi, perché era sparito il portafogli di una Dottoressa all’interno del suo studio medico. La Dottoressa ha mostrato subito all’operatore l’armadietto da cui era stato asportato il portafogli. L’operatore si è così subito informato su quanto accaduto nei minuti precedenti e alcune persone presenti in corsia gli hanno descritto un sospetto, una ragazzo di giovane età che poco prima si aggirava per il reparto.

Immediato l’intervento della Polizia di Stato mentre l’operatore Fi.Fa Security si metteva alla ricerca del giovane che veniva individuato poco dopo nel tabaccaio situato di fronte all’ospedale. Riconosciuto il soggetto come un pregiudicato già noto per i furti, l’operatore Fifa ha richiesto l’intervento immediato della Volante della Questura.

Giunta la volante, gli operatori hanno accompagnato il soggetto all’interno dell’ ospedale nell’ambulatorio dove era avvenuto il furto: lì è stato riconosciuto dalle persone presenti come il soggetto che poco prima girava nell’ambulatorio.

Il giovane non ha potuto fare altro che ammettere il furto commesso e indicare, in un bidone dei rifiuti, il luogo dove aveva gettato il portafogli della malcapitata dottoressa.

Il tempestivo intervento dell’operatore Fi.Fa. Security ha consentito di smascherare l’autore del furto e di restituire il portafogli alla persona derubata.

 

UFFICIO STAMPA
FI.FA.SECURITY