Un italiano su due nel 2018 ha scelto di collegare il sistema di antifurto alla Vigilanza privata, con un trend in netta crescita rispetto al 2017, quando la quota si fermava al 38%.  E’quanto emerge da uno studio condotto sulla percezione della sicurezza in Italia, identificando le misure di risposta più gradite.

Cresce la paura, crescono i furti

Nello specifico, la maggior parte degli italiani, soprattutto le donne, ritiene che negli ultimi anni la sicurezza sia diminuita e che l’Italia sia un paese meno sicuro rispetto alla media europea. La percezione di non essere al sicuro procede, ovviamente, di pari passo con il dato sui furti subiti (un italiano su due dichiara di aver subito un furto nel 2018).

I vantaggi della Vigilanza privata

La soluzione più adottata per essere più sicuri sul lavoro, a casa e ovunque è il ricorso alla vigilanza privata attraverso l’installazione di sistemi di sicurezza poi collegati ad una Centrale Operativa. Installare un buon sistema di allarme, affidandosi a professionisti del settore, significa assicurarsi un ulteriore livello di sicurezza per la propria abitazione o per la propria azienda. Ma non basta! Occorre qualcuno che tenga sotto controllo il sistema e che intervenga quando viene segnalata un’intrusione o qualsiasi altra anomalia.

Crescono gli allarmi intelligenti

Gli allarmi superano ormai le tradizionali porte blindate, grate e finestre e anche le più evolute videocamere, conquistando il 35% per la sicurezza della casa e il 26% per le attività commerciali.
Il 67% degli italiani che utilizza un sistema di sicurezza sceglie poi gli allarmi connessi o smart. Alla domanda “quale tipo di sistema di allarme hai installato?”, il 42% degli intervistati ha infatti risposto “un sistema di allarme connesso ad una Centrale Operativa e ad un’App”. Questa la percentuale di italiani che ha scelto un antifurto collegato ad una Centrale Operativa che monitora professionalmente il sistema h24 e che viene controllato dal proprio smartphone. Il 25% ha scelto un sistema di allarme connesso solo ad un’App; il 28% un sistema di allarme non connesso che segnala l’intrusione tramite suoni e luci; meno del 5% ha optato per un sistema domotico che include anche un sistema di allarme.

La nostra soluzione Fi.Fa. Finder

Fi.Fa. Security Network propone un sistema di allarme professionale, Fi.Fa.Alert, che prevede l’essenziale collegamento della Centrale Operativa, comprensivo della funzione di video allarme, e la pronta disponibilità all’intervento delle pattuglie dislocate sul territorio. In caso di segnalazione d’allarme, la Centrale Operativa effettua le verifiche attraverso i sistemi a disposizione, invia sul posto la pattuglia più vicina, avverte il referente del sito e, qualora venga constatato un reato, allerta le Forze dell’Ordine competenti sul territorio.

 

 

Scopri come migliorare la tua sicurezza