Si è svolto domenica 28 giugno per Fi.Fa. SECURITY Network il primo grande evento post-covid: la Fiera di San Pietro alla Foce a Genova.

La sicurezza al primo posto in questa edizione: l’amministrazione comunale ha provveduto, infatti, a coinvolgere ancor più delle passate edizioni il Corpo della Polizia Locale, presente in Fiera con un organico di circa 50 operatori, 30 addetti della Protezione Civile e 60 nostri addetti di vigilanza privata Fi.Fa. Security Network, muniti di contapersone, con specifica competenza di controllo degli accessi e del rispetto dell’uso dei dpi.

In occasione della fiera, ampliata per consentire il rispetto delle norme anticontagio, – è stata occupata una superficie di oltre circa 21 mila metri quadrati con 540 banchi di merci varie e di prodotti alimentari provenienti da tutta Italia. Tra le regole da rispettare, l’obbligo di indossare le mascherine, il distanziamento sociale e l’acquisto di abbigliamento o con guanti monouso o dopo aver utilizzato l’apposito gel messo a disposizione dai commercianti.

 

«Si tratta di uno degli appuntamenti più sentiti dai genovesi – dichiara l’assessore al commercio e artigianato Paola Bordilli– Abbiamo lavorato incessantemente con gli uffici commercio, mobilità e polizia locale, l’assessore municipale Anna Palmieri e le associazioni di categoria per rendere al meglio questo importante momento cittadino. Abbiamo esteso le superfici di vendita e il numero delle vie coinvolte. Ringrazio Polizia Locale e Protezione civile, Vigili del fuoco e i numerosi altri addetti di vigilanza per l’importante fondamentale supporto, sia pre-fiera che durante il suo svolgimento. La città sta ripartendo e lo sta facendo con il suo spirito combattivo. Mi piace ricordare che, per festeggiare San Pietro, protettore dei pescatori, la popolazione era solita illuminare le case con lampioncini colorati e depositare lumini accesi in mare. Un segnale di speranza bellissimo che, in questo momento particolare, ci viene in soccorso proprio dalle nostre tradizioni».

Cenni storici:

Il 29 giugno (o la domenica più vicina a tale data) Genova festeggia un Santo tradizionalmente legato al mare: il “Santo pescatore” Pietro, al quale del resto è dedicata la Chiesa che sovrasta la zona della Foce dove il torrente Bisagno raggiunge il mare.
Oggi la Fiera di S.Pietro rappresenta uno degli eventi più attesi dell’anno per le centinaia e centinaia di bancarelle e i fuochi d’artificio ma
fino al 2015, l’area della Foce ospitava anche il tradizionale Palio Marinaro Genovese di San Pietro. Dal 2016, il Palio si tiene presso la Spiaggia di Sturla: il palio nacque nel 1955, proprio come la Regata delle Antiche Repubbliche Marinare Italiane, prendendo spunto dalle abituali “corse “che i pescatori facevano affinché le loro barche arrivassero prima di altre alla spiaggia e loro potessero così vendere prima di altri il pescato.

 

UFFICIO STAMPA
FI.FA. SECURITY