» SI E’ RIVOLTA A NOI 

Una giovane donna, madre di due giovani ragazze una di 11 e l’altra di 14 anni. Si rivolge in quanto sia lei che le figlie ricevono evidenti violenze. La signora, da circa due mesi abita con il compagno.

» CHI E’ INDAGATO

Cinquanta anni, attuale compagno della cliente e padre biologico dell’ultima figlia di 11 anni. L’indagato lavora in un noto studio commercialistico della città ed è un personaggio di spicco nella politica locale.

» LA NOSTRA ATTIVITA’ 

Monitorare i movimenti dell’uomo, al fine di scoprire e verificare se, come sostiene la compagna, ha atteggiamenti violenti e minacciosi nei confronti della stessa. Il periodo di osservazione è limitato al raggiungimento di prove e esiti investigativi.

Durante il monitoraggio l’uomo è stato avvistato rivolgersi alla compagna con toni minacciosi e alzando anche le mani nei suoi confronti.

» LE PROVE FORNITE

Il cliente, con le prove video-fotografiche da noi fornite, ha potuto dimostrare in giudizio che il compagno e padre biologico della figlia minore in comune aveva atteggiamenti violenti non idonei e compatibili con la normale convivenza familiare.

Per fini di riservatezza ogni riferimento a fatti e persone è puramente casuale. 

Se anche tu vuoi raccontarci la tua storia richiedi, senza impegno, un primo colloquio gratuito. Ogni storia per noi è unica e gli dedichiamo lo stesso impegno nello svolgimento di ogni fase dell’indagine.